Presentazione della legge regionale sulla Casa del parto.

Il dottor Carlo Avantario spiega tecnicamente come funzionerà.

A cura di Redazione Infonews Trani, giovedì 12 ottobre 2017

La conferenza si è aperta con la spiegazione tecnica del dott.Avantario su come funziona la Casa del parto: una struttura gestita da ostetriche, con comfort alberghieri e alti livelli di sicurezza. 

 
Vi si accede dopo aver superato degli accurati controlli medici ginecologici al settimo mese di gravidanza. 
Una struttura che riporterà certamente la dimensione del parto alla sua naturalità. 
I Consiglieri regionali hanno unanimemente riconosciuto l'impegno decennale e la caparbietà del dottor Avantario, il quale "Non solo si oppose alla chiusura del reparto, ma nel corso degli anni ha proposto una valida alternativa. 
Infatti è riuscito a fare inaugurare e avviare un reparto ginecologico all'avanguardia, con annessa la Casa del parto, che però non poteva essere avviata senza un'apposita legge regionale, che ora ci apprestiamo a discutere in Consiglio regionale e che può essere da volano per tutta la Puglia, anche grazie all'impegno dello stesso Avantario, che ha amalgamato ben 4 Consiglieri regionali su questo tema". 
La sicurezza della struttura - ha detto Avantario - è testimoniata dagli studi dell'OMS (Organizzazione mondiale della Sanità)".
 
 
La conferenza si è chiusa con l'impegno a concludere l'iter nell'arco di 9 mesi, durante i quali incontrare periodicamente la Stampa e la Cittadinanza per aggiornarli sullo stato dei lavori e per condividere nuove integrazioni alla legge. 
 
adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY