Foibe, la citta’ di Trani organizza un convegno in biblioteca

A cura di Redazione Infonews Trani, lunedì 12 febbraio 2018

Ricorre in Italia “il giorno del ricordo”, solennità civile istituita per conservare “la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”, come la definisce la legge numero 92 del 30 marzo 2004 che l’ha istituita.

L’Assessorato alle culture della Città di Trani  ha inteso organizzare un incontro di studi sulla vicenda storica dell’eccidio degli italiani d’Istria e Dalmazia, per favorire una possibilità di una riflessione comune su quanto accaduto in quell’area del Paese. Il convegno, dal titolo “Le vicende del confine orientale”, si terrà lunedì 19 febbraio alle ore 19 presso la sala Maffuccini della biblioteca comunale Giovanni Bovio. Vi parteciperanno l’assessore alle culture della città di Trani, Felice Di Lernia, Giovanni De Iuliis (professore di storia e filosofia al liceo scientifico Vecchi), Andrea Moselli (movimento #Siamsolocustodi) e Giuseppe Dicuonzo Sansa, esule istriano di prima generazione. Nato a Pola nel 1944 in un rifugio antiaereo quando sulla città imperversavano i bombardamenti alleati, sopravvissuto ai bombardamenti, alle persecuzioni tedesche, alla pulizia etnica ed all’esodo che sconvolse la sua famiglia, Giuseppe Dicuonzo Sansa è vice presidente dell’associazione nazionale di esuli istriani “Famiglia Diagnese”. Autore di libri, poesie e saggi, attualmente ricopre l’incarico di delegato provinciale nel territorio di Barletta Andria Trani e referente per l’Italia meridionale dell’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY