Festival Don Bosco 19^ edizione, vince Nikla Roggio.

Grande successo di pubblico e di partecipazione alla kermesse canora svoltasi nel teatro della chiesa SS. Angeli Custodi di Trani.

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, lunedì 12 febbraio 2018

Grande successo di pubblico e di partecipazione per la 19^ edizione del Festival Don Bosco.

 
La gara rappresentata da cantanti, divisi in gruppi e solisti, hanno eseguito brani editi e famosi tutti dal vivo attenendosi rigorosamente al tema di quest'anno:"Caro amico ti scrivo - Anni 70".
 
 
L'evento si è svolto davanti ad un pubblico numeroso nel teatro parrocchiale Madre Teresa di Calcutta della chiesa SS. Angeli Custodi in via Papa giovanni XXIII a Trani.
 
Ad aprire la kermesse canora serata, presentata dall'eclettico Vittorio Cassinesi, il simpaticissimo Francesco Pansitta, il quale ha reso omaggio imitando Leone di Lernia accompagnato da una abbondante valletta d'eccezione.
 
 
A cantare i concorrenti:
Leo Marianna - Un'emozione da poco
Gabriele Zagaria - Come va? (inedito)  
Nicola Moscatelli - Acqua azzurra acqua chiara
Federica Zecchillo - Meraviglioso
Gli Aquiloni (o duo Mimmo) - Medley anni 70
Mario Antonacci - Piccolo Fiore
Francesco Albino - La donna Cannone
Domenico Lotti - Vent'anni. 
 
 
Durante l'intervallo, i giovani della Caritas parrocchiale presieduta dal Presidente Nicola Guglielmi hanno raccolto fondi da destinare alle famiglie bisognose impreziosito da Francesco Pansitta, che incarnato l'argillo Nonno Ciccio in cerca del suo amore, mai corrisposto, Nannina, la strepitosa attrice Franca Avveniente che hanno divertito tutti i presenti con un astrana dichiarazione d'amore. 
 
 
Poi ancora gara con :
Pietro Pasquadibisceglie - Pensieri e parole
Mimmo Bagli - Tanta voglia di lei
Dany Neomelodico - O vascio
Nikla Roggio - La nostra relazione 
Elena Di Lernia - All by myself
Gregory Martinelli - Svalutation
Antonio Pappalettera - Sorry seems to be the hardest word
Amici per caso - knockin on heaven's door
Michele Carbone - Piccolo grande amore.
 
 
Appena conclusa la gara, sale sul palco Nicola Pansitta per vestire i panni del grande Renato Zero mimamdo un medley dance affiancato dalle vallette Sonia ed Elisa. 
 
In attesa del verdetto della giuria il teatro diventa una discoteca con il DJ Vittorio Cassinesi. Direttamente sulla consolle coinvolge tutti, ma proprio tutti, in uno strepitoso DJ set rigorosamente Anni 70.
 
 
In un clima di grande allegria, arriva inesorabile il verdetto della giuria, composta dal presidente Enza Ingannamorte, Katia Asciano, Enzo Forte e Pino Basso, i quali, dopo aver valutato attentamente tutte le esibizioni ed hanno decretato i seguenti vincitori:
 
 
1° posto, Nikla Roggio con il brano "La nostra relazione". 
 
Al 2° posto, Elena Di Lernia, la vincitrice della precedente edizione, con il brano "All by myself".
 
Al 3° posto Michele Carbone con il brano "Piccolo grande Amore". 
 
 
Premio della critica a Federica Zecchillo con il brano  "Meraviglioso" e premio simpatia a Gregory Martinelli con il brano "Svalutation".
 
Un grazie particolare al parroco degli Angeli Custodi Don Vincenzo De Ceglie (per tutti Don Enzo), Don Raimondo Leone , Don Francesco Nuzzolese, gli organizzatori Carlo Manfra, Ruggiero Caressa e Carlo Petrignani, i preziosi collaboratori  Michele Carbone, Riccardo Memeo, Luigi De Ceglie, Domenico Caporusso, Rosanna Fabiano, Milena Adamantino (vocal coach), Simone Pio Pasquadibiceglie e Pappalettera Luciano. 
Ancora grazie ai giovani della parrochia, la Caritas parrocchiale, la confraternita degli Angeli Custodi con il priore Tommaso De Cillis, alla Fidas ed al suo presidente Marco Buzzerio, alla Misericordia e al suo Governatore Corrado Cisotti che hanno offerto i premi del festival e, tutti coloro che hanno partecipato alla riuscita dello spettacolo come gli sponsor: La Rosa blu di Marrone Antonio, parafarmacia Biondi, parrucchiera Laura Di Perna, Pavimarmi Marble e stone di Antonio Scaringi, Giuseppina Porcelli parrucchiera e consulente immagine, caseificio Montrone, Fratelli Curci L.G., Parafarmacia Tarantini, Elettronica 2000 di Domenico Causarano.
 
 
Per i concorrenti e gli ospiti, molti gli applausi, attestati di riconoscimento per tutti e, una coppa per ognuno dei vincitori, prima di calare il sipario alla 19^ edizione del festival don Bosco. 
Insomma, un tutt'uno di balli, canti, scenette, allegria, solidarietà e tanto talento. "Una grande serata all'insegna del divertimento per tutti i partecipanti a cui si rimanda - concludono gli organizzatori -, alla 20^ edizione".
 

EVENTO FACEBOOK - FESTIVAL DON BOSCO

 

FOTOGALLERY 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY