Trani apre il giardino di Villa Telesio. FOTO e VIDEO

Relazione descrittiva del parco ubicato nella parte orientale della Città di Trani, tra via Pozzo Piano e corso Don Luigi Sturzo

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, venerdì 13 aprile 2018

ASCOLTA

Il giardino Telesio è ubicato nella parte orientale della Città di Trani, tra via Pozzo Piano ed il corso Don Luigi Sturzo, in posizione semicentrale, in zona di espansione con notevoli caratteristiche di pregio per ubicazione e salubrità. Nella suddetta proprietà è inserita una costruzione di notevole pregio architettonico, destinata a casina di soggiorno nonché vani di servizio (stalle di sosta), il tutto risalente al XVIII – XIX sec. In particolare emerge la presenza della casina di soggiorno, probabilmente in passato adibita a Tea house, di proprietà della famiglia Antonacci il cui blasone si ritrova in un fregio apposto sul pregevole muro di recinzione, nonché del portale di accesso prospiciente l’attuale Corso Don Luigi Sturzo.

L’impianto arboreo del giardino, della superficie di circa 6.600 mq, conserva specie di notevole importanza e valore. Il suo interno si presenta con diverse zone di difficile fruizione per la presenza della vegetazione che ha invaso in parte i percorsi, alcuni difficilmente individuabili a causa del crollo dei cordoli di delimitazione delle aiuole. L’area può essere divisa, indicativamente , in tre zone: l’ingresso con alberi secolari di leccio (Quercus ilex) e cipresso (Cupressus sempervirens); l’area prospiciente il muro di cinta del lato ovest con frutteto e agrumeto; il giardino vero e proprio con vari alberi ed arbusti , molti dei quali di pregevole valore estetico ed ornamentale. Sono presenti, fra gli altri, alcuni arbusti di pittosporo (Pittosporum tobira), rampicanti (Bouganvillea) ed una decina di alberelli di melograno (Punica granatum) distribuiti lungo il muro di cinta del lato est.

Da rilievi effettuati il Giardino presenta un totale di circa 125 alberi , con 24 specie arboree, oltre gli alberi da frutto. In particolare sono presenti esemplari di terebinto (Pistacia terebinthus), di alaterno (Rhamnus alaternus), esemplari di leccio, cipressi e pino d’aleppo (Pinus halepensis), falso pepe (Schinus molle). I lavori previsti, prevedono la potatura e la pulitura dell’intera area; la realizzazione di percorsi sicuri all’interno del giardino, la messa in sicurezza delle costruzioni esistenti all’interno del giardino. Gli interventi (possibili grazie ad un finanziamento regionale di 56mila euro ottenuto dall’Amministrazione comunale)  sono finalizzati al recupero del bene ed al suo utilizzo come parco, allo scopo di favorirne la riqualificazione, nonché la fruizione da parte della città ed in particolare dei residenti del quartiere dove lo stesso è ubicato, richiesta questa più volte sottoposta all’attenzione dell’Ente dal comitato Pozzopiano.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY