Domenica 15 è in programma la diciottesima edizione della Natalonga.

La sera prima il 14, a partire dalle 21.30 è in programma l’evento religioso (suggestivo e partecipato) della sagra del mare.

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, mercoledì 11 luglio 2018

 Tra fede e tradizione arriva un altro week end denso di appuntamenti per la sezione di Trani della Lega navale. Archiviata con successo l’organizzazione della regata velica internazionale Trani-Dubrovnik, la sezione si tuffa negli eventi calendarizzati nei giorni più intensi dei solenni festeggiamenti per la Madonna del Carmine, tanto cara ai tranesi in quanto patrona dei marinai e dei pescatori.

Domenica 15 è in programma la diciottesima edizione della Natalonga, gara di nuoto “long distance” di tipo dilettantistico, erede della storica coppa Scarioni. La Natalonga è una classicissima che vedrà i partecipanti impegnati sulla distanza dei 400 e dei 1200 metri. Attesi in gara, come sempre, giovani e meno giovani che si sfideranno nel tratto costiero che va dal molo Sant'Antuono al lungomare Chiarelli, con arrivo al traguardo posto, come tradizione, alla “Vittoria grande”. Gli appassionati di nuoto che si cimenteranno nella competizione saranno suddivisi nelle 2 batterie (da 400 e 1200 metri) a loro volta ripartite per generi (maschile e femminile).

La sera prima della Natalonga, il 14, a partire dalle 21.30 è in programma l’evento religioso (suggestivo e partecipato) della sagra del mare. La Madonna del Carmine, accompagnata dai sub, sarà imbarcata, presso i pontili della lega Navale su un’imbarcazione della Capitaneria di Porto. Scortata dagli altri natanti raggiungerà l’avamporto dove, in suffragio ai caduti del mare, sarà benedetta una corona d’alloro, poi affidata alle onde. Al rientro, attrazioni pirotecniche.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY