Anna Maria Barresi:” il silenzio degli incoscienti. (Dagli ausiliari della sosta al passaggio a livello di via Corato).

A cura di Redazione Infonews Trani, mercoledì 8 agosto 2018

Prendiamo atto, della volontà del Sindaco di non aver voluto dare risposte in Consiglio Comunale, su argomenti di notevole importanza per i cittadini tranesi.

Uno dei quesiti, rimasto orfano di chiarimento è stato “AUSILIARI DELLA SOSTA“. Sindaco, noi amministratori, i cittadini e soprattutto gli ausiliari della sosta, vogliamo conoscere i progetti che, pare alloggino, solo, nella sua mente.

Sia chiaro che le decisioni di interesse pubblico, devono essere prese sempre e solo dal  Consiglio Comunale, lei non può decidere da solo, come, ormai è abituato a fare da tempo.

Inoltre, ritengo opportuno, richiamare l’attenzione dell’assessore alle partecipate TOMMASO LAURORA, chiedendo ad entrambe le istituzioni, il perché degli enormi ribaltamenti dei costi effettuati sui bilanci dei parcheggi, costi che non dovevano essere appostati li’.

La risposta, rafforzata dal suo silenzio, è chiara, tutto è riconducibile alla volontà di far apparire il servizio parcheggi, un servizio in perdita. Non avete voluto investire, non avete voluto fornire agli ausiliari i mezzi necessari, affinché il servizio fosse svolto nel modo migliore, nonostante avessimo a deposito mezzi che avrebbero dato la possibilità di percorrere la città. Nonostante questo remare contro, il servizio non è in perdita. 

Il PROJECT FINANCING che state facendo girare da mesi ,deve essere proposto prima ad AMET, la poca trasparenza ed il silenzio che, noi tutti percepiamo, ci dà la forza, invece, di reagire con grande rumore.

Il secondo quesito, al quale, il Sindaco non ha dato risposta esaustiva, riguarda il sottovia di via Annibale Maria di Francia, infatti quando si vuole paragonare un progetto, così’ importante per i cittadini, ad una barzelletta di Pulcinella è evidente che non si hanno argomenti, tali, per poter dare spiegazioni esaustive, ai cittadini.

Ridicolizzare il lavoro, l’impegno di amministratori, di tecnici, di progettisti e di cittadini del comitato di quartiere, è alquanto irrispettoso. Potrei parlarle del progetto, partendo dall’epoca dell’amministrazione Tamborrino, ma  mi limiterò a dirle: cosa ha fatto lei in tre anni? Ora vi svegliate? solo ora dopo i nostri solleciti, il nostro impegno a non spegnere i riflettori sulla vicenda, vi trovate costretti ad affrontare il problema.

E come decidete di affrontarlo? Attaccando chi se n’è occupato in precedenza, ridicolizzandoli, attivando la macchina del fango, ormai è una vostra specialità. Ora vi dico cosa dovevate fare dall’inizio del vostro mandato, prima di parlare del progetto, avreste dovuto rispettare l’adempimento, già deliberato in Consiglio Comunale ( ricordo a Lei che solo il consiglio comunale esprime il parere del popolo), della sistemazione dei sottoservizi, anche perché i soldi c’erano e ci sono.

L’amministrazione precedente ne diede seguito, voi dovevate essere conseguenziali, ma avete preferito rimanere nell’immobilismo.

Per poter nascondere l’imbarazzo dell’inefficienza ora è necessario attaccare il passato..…l’amministrazione Bottaro insegna!

Firmato Anna Maria Barresi - Consigliere Comunale Indipendente Comune Di Trani.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY