"Contemporay Tango", il duo Furia-Agus al Palazzo delle Arti Beltrani

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, mercoledì 28 novembre 2018

"Dicembre in musica" al Palazzo delle Arti Beltrani con tre imperdibili appuntamenti musicali, organizzati dall’Associazione Auditorium di Castellana Grotte in collaborazione con l’Associazione culturale “delle Arti” e la Fondazione European Arts Academy “Aldo Ciccolini” di Trani.

Si comincia sabato 1 dicembre, alle ore 20:30, con "Contemporary Tango", concerto del duo Fabio Furia (bandoneon) e Walter Agus (pianoforte). Il Duo Furia - Agus, firmato da musicisti di assoluto rilievo internazionale nell’esecuzione dei tradizionali tanghi argentini, spazia con vena felice nell’esecuzione di danze contemporanee.

Il ticket di ingresso è di € 12,00 a persona;
sono previste riduzioni con ticket a euro € 10,00 per gli over 65 e gli studenti.
Si consiglia la prenotazione.
Informazioni, prenotazioni e biglietteria --> Palazzo delle Arti Beltrani
Tel. 0883500044
Email:info@palazzodelleartibeltrani.it

Programma

Fabio Furia

Resolzas
Istellas
Nues
Vals Jazz

Julian Plaza

Nostalgico

Emilio Balcarce

La Bordona

Astor Piazzolla

Tristezas de un doble A
La milonga del Angel
La muerte del Angel
Adios Nonino


Fabio Furia, compositore ed arrangiatore, è considerato uno dei più importanti bandoneonisti d’Europa. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo nelle più prestigiose sale da concerto fra cui la Dvorak Hall del Rudolfinum di Praga, il Teatro Bozar di Bruxelles, il Teatro Lirico di Cagliari, l’Onassis Culture Center di Atene e la Großer Saal di Klagenfürt.
Molto apprezzato a livello internazionale, il suo talento è noto a numerose istituzioni e festival musicali, nazionali ed internazionali. Tra gli altri: il Festival di Lubjana, l’Emilia Romagna Festival, il Festival de Nancy, il Maggio dei Monumenti (Napoli), Nei Suoni dei Luoghi, Festival Spaziomusica, Settimane musicali bresciane, Gubbio Summer Festival, Les Floraison Musicales, Recontres musicales en Lorraine.
Ha collaborato con prestigiosi musicisti ed ensemble, quali: Anna Tifu, Antony Pay, Michel Michalakakos, Franco Maggio Ormezowski, Anne Gastinel, Stefano Pagliani, Jean Ferrandis, Roberto Cappello, Solisti della Scala, Turner String Quartett, Kodàly String Quartett, Budapest String Orchestra, Hugues Leclere, Victor Hugo Villena, Hiba al Kawas, Salzburg Chamber Soloists, Orchestra Sinfonica di Kiev, Baden Baden Sinphony Orchestra, Kso Kärtner Sinfonieorchester, Quartetto Archimede, Trio Wanderer, Duo Pepicelli. Suona un bandoneon 142 della fabbrica tedesca Alfred Arnold Bandonion und Concertinafabrik Klingenthal di cui è collaboratore ed endorser. Possiede e suona anche un bellissimo bandoneon storico Alfred Arnold “completo nacarado” del 1937, uno dei pochissimi esemplari esistenti conservati in perfette condizioni e totalmente originale.

Walter Agus ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica P.L. da Palestrina diplomandosi nel '93 con il massimo dei voti. La sua passione e la curiosità musicale lo portano ad intraprendere contemporaneamente lo studio più attento delle forme e della struttura musicale studiando composizione con il maestro G. Cartocci e direzione di coro con A. Galterio. Nel corso della propria attività concertistica si è esibito come solista, in gruppi cameristici dal duo al quintetto e con l'orchestra del Conservatorio di Cagliari, Pescara, riscuotendo dalla critica e dal pubblico numerosi consensi. Nel 1990 vince il concorso "Coppa Pianisti d'Italia" (Osimo). Nel 2011 vince il III° premio (primo non assegnato) al concorso Internazionale pianistico “premio S. Rachmaninoff. Successivamente frequenta il corso di Alto Perfezionamento presso l'Accademia Musicale Pescarese sotto la guida del M° M. Marvulli e nello stesso anno, prima a Pescara e poi a Roma, esegue numerosi concerti come solista e con l’orchestra. Nel 2006 frequenta la prestigiosa scuola di alto perfezionamento all’Ecole Normale di Parigi con il maestro J. M .Luisada e tiene dei concerti alla Salle Cortot di Parigi, al Festival dell’Orangerie de Sceaux ed al teatro di Atene. Nello stesso anno diventa direttore del coro Collegium Karalitanum.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY