Piano del fabbisogno del personale: nel triennio 2019/2021

59 assunzioni e le attese progressioni verticali

A cura di Redazione Infonews Trani, lunedì 3 dicembre 2018

Cinquantanove assunzioni nel triennio 2019/2021, le auspicate progressioni verticali (da attivare con procedure selettive) riservate al personale di ruolo per il passaggio dei dipendenti alla categoria immediatamente superiore del sistema di classificazione amministrativa. Sono questi i contenuti salienti della deliberazione di Giunta comunale approvata nei giorni scorsi dall’esecutivo ed avente ad oggetto l’adozione del piano del fabbisogno del personale per i prossimi 3 anni. Gli stanziamenti saranno tutti inseriti nel redigendo bilancio di previsione 2019/2021.

 

L’attuale consistenza del personale in servizio è pari a 136 unità, con una ulteriore riduzione nel prossimo triennio di altre 13 unità (dato calcolato sulle condizioni di accesso a pensione di vecchiaia o manifestata richiesta di pensione di anzianità). Attraverso le 59 assunzioni si tende ad arrivare alle 182 unità in servizio, soglia accettabile sebbene al di sotto della previsione di dotazione organica fissata in 190 unità.  

 

Il sindaco, Amedeo Bottaro, relatore del provvedimento in Giunta, esprime la propria soddisfazione per l’approvazione: “Garantiamo la tenuta finanziaria dell’Ente nonostante l’aumento generalizzato dei costi di gestione e diamo finalmente linfa alla pianta organica del Comune. L’investimento sul capitale umano è fondamentale: abbiamo previsto risorse per le assunzioni attraverso i concorsi con riserva per il personale interno (progressioni verticali) e per le nuove mobilità. Cinquantasei caselle di profili C e D andranno a sanare una emorragia decennale di uomini e donne al servizio della nostra comunità, con un sensibile miglioramento generale dei servizi in una città in continua crescita”.

 

Circa le progressioni, se ne prevedono 12: 4 D (3 istruttori direttivi amministrativi ed uno specialista nel settore Ambiente), 7 C (3 istruttori amministrativi e 4 istruttori tecnici) ed 1 B (esecutore addetto ai servizi amministrativi e tecnici). Promozione in vista per una delle cinque A ancora presenti nella dotazione organica dell’Ente. 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY