Anna Maria Barresi:"Consiglio comunale Trani con squadra di maggioranza Bottariana e numeri al lumicino, ma riserve pronte ad entrare".

A cura di Redazione Infonews Trani, domenica 9 dicembre 2018

Quando si giunge alla fine di un percorso politico, con la consapevolezza di non aver operato al meglio, si è assaliti dall’ansia, e di conseguenza ci si vuole giustificare a tutti i costi con i cittadini, futuri elettori, veicolando loro un messaggio poco veritiero e quasi a voler raccontare una favola, il primo cittadino dice di aver fatto, nei cinque anni ormai trascorsi, di tutto e di più. Ecco che nasce  l’idea di ricandidarsi !

E’ In questa fase che si promettono grandi cose ai cittadini,  dopo che abbiamo assistito, purtroppo, a quattro anni di deserto e del nulla assoluto.

Ebbene è iniziata la campagna elettorale, si comincia a lanciare fumo negli occhi e le promesse del fare,  ci verranno presentate ogni giorno, ogni ora e momento, da parte del sindaco uscente:

“Cittadini domani attiviamo il riscaldamento a scuola,” (e quei poverini non si sarebbero mai aspettati di rimanere al freddo nel periodo invernale più critico).” Cittadini ora elimineremo, dopo anni, la strettoia di Pozzo Piano! Ora faremo e daremo a Trani la bella realtà di una città, ecologicamente, molto vicina all’ambiente. I palazzi in costruzione diverranno ecocompatibili.”

Colgo l’occasione per fare una piccola disamina, il giorno 11/12/2018 all’o.d.g. del consiglio comunale oltre a dover discutere n.20 debiti fuori bilancio, di cui 13 causati dall’amministrazione Bottaro (smettiamola di accusare sempre i precedenti governi) ci troveremo a discutere ed a votare altri tre provvedimenti, portati in consiglio,semplicemente a scopo di propaganda   elettorale.

Uno dei tre riguarda la promozione ed incentivazione della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico nelle costruzioni edili.

Ebbene io come semplice mamma, oggi con il gravoso compito di essere Consigliera Comunale, allargando il mio senso di responsabilità e passando dalla famiglia ai cittadini, ho sempre pensato che ogni provvedimento deliberativo,  sia di consiglio che di giunta comunale, debba avere due motivi cardini che lo guidino: il bene comune e la sua effettiva sostenibilità economica.

Tutto questo è passato in secondo piano nel provvedimento ambientale denominato “regolamento Itaca”ed è stato qui che mi è sembrato giusto intervenire come consigliera che vigila sempre sull’operato dell’Amministrazione, affinché essa si adoperi per il bene dei tranesi; perché una cosa a mio avviso, o la si fa bene o é meglio desistere, non serve correggerla, perché dopo l’approvazione, certamente, rimarrà per sempre così.

Allora con molta pazienza ho letto e riletto quel provvedimento, cercando di migliorarlo ed è cosi che in data 7/12/2018 ho presentato, come previsto dal regolamento di consiglio comunale, ben 2 due emendamenti che apportano modifiche al regolamento Itaca e vanno sicuramente a migliorare  per il bene dei cittadini lo stesso regolamento.

A questo punto spero, che per un senso di maggiore responsabilità, se i miei consigli non saranno accettati, per poter ridiscutere questo provvedimento affinché, venga opportunamente migliorato, si provveda a ritirare questo atto dalla sua approvazione in Consiglio Comunale, per poi riproporlo in un secondo momento, quando sarà effettivamente perfezionato.

Confidando nell’alto senso di responsabilità dei colleghi Consiglieri Comunali vi esorto a ritirarlo.

Rag. Anna Maria Barresi Consigliere Comunale Indipendente

 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY