Presentata la stagione teatrale 2019 della Città di Trani.

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, venerdì 28 dicembre 2018

Questa mattina, venerdì 28 dicembre 2018, presso lo chapiteau di piazza Gradenigo, a soli due giorni dal debutto della intensa stagione di teatro-circo contemporaneo che sta attirando spettatori da tutta la Puglia e dalla Basilicata, “Trani sul filo”, il sindaco della città di Trani, Amedeo Bottaro,  l’assessore alla cultura Felice Di Lernia, hanno  tenuto un incontro, alla presenza dei rappresentanti del Teatro pubblico pugliese, della Compagnia dei Teatranti e dell’Unione italiana Libero teatro, durante cui ha presentato il programma della doppia rassegna che verrà realizzata al Teatro Impero di Trani da gennaio in poi.

Doppia perché pensata per soddisfare le esigenze sia degli appassionati del teatro di prosa classico, sia di quelli che invece sono alla ricerca di qualcosa di diverso ed anche, evidentemente, di quelli che amano il teatro in tutte le sue forme.

La rassegna organizzata insieme al Tpp avrà come comune denominatore il teatro al femminile: sul palco dell’Impero si esibiranno, infatti, Michela Murgia (con il suo “Istruzioni per diventare fascista”), “Syria” (con un omaggio alla mitica Gabriella Ferri) e la tranese Bianca Nappi (con “La sua grande occasione” di Alan Bennet). Femminile anche la protagonista principale, Donna Clotilde, di “Ferdinando”, di Annibale Ruccello per la regia di Nadia Baldi.

La rassegna di prosa,  a prezzi  popolari, organizzata dall’Assessorato alle Culture della Città di Trani in co-partenariato con la Compagnia dei Teatranti dell’attrice, regista nonchè presidente della compagnia Lella Mastrapasqua  e l’attore e regista tranese Enzo Matichecchia, con il patrocinio della Unione italiana Libero Teatro, inizierà proprio con la Compagnia dei Teatranti che porterà in scena un testo di Tonio Logoluso “Tre preti per una besciamella” e proseguirà con “Ecco la sposa” di Cooney e Chapman, con “Napoli milionaria” per la regia di Ciro Ruoppo, con “Cornuti e contenti” di Marco Lanzuise e, infine, con lo spettacolo comico “Un’improbabile storia d’amore”.

“Ci teniamo a sottolineare – ribadisce l’assessore Felice Di Lernia – che i prezzi sono popolari per dare a tutti la possibilità di andare al teatro. Il teatro non deve essere per pochi. Prossimamente, il 6 gennaio 2019, sarà presentata una terza rassegna, di Jazz e dintorni che avrà grandi nomi come Sergio Cammariere e Ron”.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY