Giornata della memoria, gli eventi della Fondazione S.E.C.A. per le scuole

Il 23, 24 e 25 gennaio lo spettacolo teatrale “La guerra dei grandi”, 29 gennaio il film “Corri ragazzo, corri”.

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, martedì 22 gennaio 2019

Come da tradizione, anche quest’anno al Polo Museale di Trani è stato ideato un programma di iniziative per la giornata della memoria, per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione, la deportazione, la prigionia e le torture perpetrate a danno di donne, uomini e bambini.

Così, la Fondazione S.E.C.A. e la libreria Miranfù hanno voluto partecipare al ricordo di ciò che è stato e per farlo hanno pensato di proporre uno spettacolo teatrale e un film rivolti agli studenti delle scuole elementari e secondarie di primo grado. Il programma si articola in due fasi, una teatrale e una cinematografica.

Mercoledì 23, Giovedì 24 e Venerdì 25 gennaio alle ore 9.30 i partecipanti potranno vedere lo spettacolo “La guerra dei grandi” a cura della compagnia “Teatrificio22” con Claudia Lerro e Simona Oppedisano. Lo spettacolo teatrale è giunto in finale, come nuova drammaturgia, alla V edizione del premio “Teatro, Cinema e Shoah” istituito dall'ECAD (Ebraismo Culture Arti Drammatiche). Inoltre, il testo è stato finalista del Premio “Teatro Cinema e Shoah”, promosso dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”- Centro Romano di Studi sull’Ebraismo (CeRSE). Attraverso questo racconto, si conoscerà la storia di uno zelante maestro fascista e di due sue allieve, una ebrea e l’altra cattolica, nei mesi cruciali del promulgamento delle leggi razziali in Italia.

Martedì 29 gennaio, sempre alle ore 9.30, ci sarà la proiezione cinematografica “Corri ragazzo, corri” del regista Pepe Danquart, tratto dall’omonimo romanzo best seller dello scrittore israeliano Uri Orlev. Il film racconta la storia di un bambino ebreo di otto anni che, fuggito dal ghetto di Varsavia con l'aiuto del padre, si finge un orfano polacco per scampare alle truppe naziste. È, quindi, la storia di una perdita di identità, un lento e progressivo allontanamento dalle proprie radici compiuto da un bambino che ha giurato al proprio padre di sopravvivere, contro tutto e tutti. 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY