“InPuglia365”, tanti eventi di arte e cultura offerti dalla Fondazione S.E.C.A.

Tra le iniziative anche un laboratorio per educare i più piccoli al rispetto e all’educazione

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, domenica 17 febbraio 2019

È stato un fine settimana ricco di arte, storia, cultura e meraviglie quello appena trascorso a Trani. Nel programma “InPuglia365” la Fondazione S.E.C.A. ha offerto ai tanti cittadini e turisti visite guidate, laboratori e diversi momenti di riflessione. Infatti, con queste iniziative il territorio e le eccellenze artistiche e culturali della città sono stati valorizzati al meglio.

Nel programma di questa due giorni sono state organizzate visite guidate all’interno del Polo Museale di Trani comprendente il Museo diocesano con la sua sezione archeologica, il Museo della storia della scrittura meccanica e il Museo sinagoga sant'Anna – Museo di storia ebraica.

I visitatori, provenienti da diverse parti della Regione Puglia e non solo, hanno potuto così vedere da vicino le storiche macchine per scrivere presenti nel Museo, gli importanti reperti archeologici e la storia del museo sinagoga sant’Anna nel cuore del centro storico.

Il viaggio, poi, è continuato all’interno dei più importanti luoghi di culto della città, culla di religioni diverse, come la Cattedrale, le sinagoghe, la moschea e la chiesa Ortodossa in via San Martino. Inoltre, poiché anche la musica è arte, la serata di sabato è stata allietata dai sound brasiliani di Alessandro Buongiorno e Cesare Pastanella.

In questo week-end di arte e cultura c’è stato anche spazio per sensibilizzare la comunità su diverse tematiche. A tal proposito la Fondazione S.E.C.A. ha voluto incentrare l’attività ludico-didattica “Un pensiero da inviare a chi vuoi bene” sul tema del rispetto e della salvaguardia di quello che ci circonda.

Infatti, a seguito dei recenti fatti di cronaca che hanno visto la Cattedrale di Trani protagonista in negativo, la Fondazione S.E.C.A. ha ritenuto opportuno far vedere ai più piccoli le immagini del muro perimetrale imbrattato per sensibilizzarli e veicolare loro valori importanti come il rispetto e l’educazione verso tutto quello che ci circonda. Perché gli insegnamenti devono essere impartiti sin dalla tenera età.

Infine, ieri sera per concludere il programma “InPuglia365” è stato presentato il libro della psicologa Anna Caiati, “Meglio così”. Questa fiaba, di sole dodici pagine, è stata pensata per gli adulti che non devono trasmettere paura e ansia ai loro figli, ma devono sempre ascoltarli e far conoscere loro il tema della pedofilia, perché “non tutti gli adulti sono amici dei bambini”.

Durante la serata è intervenuto il presidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani, Nicola Giorgino: «Credo sia importante l’informazione per evitare atti di pedofilia: per poter cambiare bisogna conoscere. Le tante persone presenti questa sera al Polo Museale dimostrano la voglia della nostra società di conoscere e di voler cambiare certe dinamiche».

La presentazione del libro è stata realizzata insieme all’evento “Fashion Family”, una sfilata di moda dove hanno partecipato bambini, mamme, papà e nonni, in una grande festa finale.

 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY