Ci voglio credere. Giovanni Forte presenta il suo libro.

Venerdì 22 marzo, ore 18:30, Villa Guastamacchia Trani, Dialogano con l'autore l'assessore Felice Di Lernia, modera la giornalista Lucia De Mari .

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, giovedì 7 marzo 2019

La scelta non è stata casuale. Il centro polivalente Villa Guastamacchia di Trani  rappresenta ormai un luogo di riferimento per iniziative ludiche, culturali, di intreccio d’esperienze di vita di giovani e anziani. Sarà proprio nella storica struttura comunale gestita dall’Auser e con la quale collabora il Sindacato Pensionati Cgil della Bat che ospiterà  la presentazione del nuovo libro di Gianni Forte “Ci voglio credere” (ed. Radici Future), venerdì 22 marzo, alle 18. Ingresso libero. Incontreranno l’autore l’assessore alle culture del Comune Felice di Lernia e la giornalista Lucia De Mari

Uno dei personaggi chiave del romanzo, legato a doppio filo alla storia della Puglia dagli anni ’90 ad oggi è proprio nonno Lillino per il suo rapporto con il territorio e con i due nipoti protagonisti in chiaroscuro del racconto.

Felice Pelagio, segretario generale dello Spi Cgil Bat sottolinea proprio questo legame che non abbandona mai i personaggi di “Ci voglio credere”.

“Per esperienze vissute – racconta - il nonno cerca di invogliare il nipote laureato ad abbandonare il progetto di vita all’estero per fare ritorno nella terra natia.

Nel frattempo le condizioni economiche e produttive del territorio sono cambiate.

Il nonno spera che il nipote possa inserirsi in questo cambiamento, ma nonostante la laurea e le esperienze acquisite, non riesce ad emergere a causa di un mercato del lavoro frantumato, precario ed incerto”.

Il libro fotografa la reale condizione di uno territorio Pugliese, fortemente recettivo sul piano turistico e che anche se arricchito di progettualità e innovazione non in grado di creare ulteriori opportunità di lavoro se non precario e senza prospettive. Solo la centralità del lavoro realizza le vere aspettative di vita di ogni individuo e della famiglia. Tant’è che uno dei personaggi afferma: “Il cambiamento senza lavoro non esiste!”.

 

Gianni Forte, già autore di altre tre volumi, è nato a Castellaneta ed è in Cgil fin da giovane. Ha ricoperto il massimo incarico regionale quello di segretario generale dal 2008 al 2016 ed è attualmente segretario generale del Sindacato Pensionati Cgil di Puglia.

 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY