Palazzo Vischi, l'assessore Di Tullo risponde in merito al recupero del suo patrimonio.

A cura di Redazione Infonews Trani, sabato 9 marzo 2019

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa da parte dell’assessore ai servizi demografici, Denise Di Tullo.
 
Questa Amministrazione Comunale è sempre propensa ad attivare buone prassi, compreso l'utilizzo delle misure, come l'art Bonus previste dal Ministero dei Beni Culturali proprio a questo scopo, che possano permettere il pieno recupero e la valorizzazione del patrimonio pubblico, sotto qualsiasi forma. 
A poche ore dall’iniziativa organizzata per il recupero del patrimonio librario ancora presente a  palazzo Vischi (già sede della biblioteca comunale), si precisa che è contestualmente in corso un’attività di ricerca della medaglia d’oro donata alla Città di Trani dai familiari di Stanislao Fusco. L’assessore ai servizi demografici, Denise Di Tullo, si è da tempo impegnata sul punto ed ha formulato espresso atto di indirizzo al dirigente preposto chiedendo il reperimento della chiavi delle due casseforti presenti all’interno della sede municipale con l’obiettivo di verificare l’eventuale presenza della ridetta medaglia e di ulteriori oggetti preziosi, importante testimonianza del passato della città. Il “Vorrei rassicurare – spiega l’assessore Di Tullo - chi teme che a questa importante questione non venga dato il riscontro che merita. Al dirigente ho chiesto di procedere anche in caso di mancato ritrovamento delle chiavi, fatto che si caratterizzerebbe comunque per l'estrema gravità. L’intenzione dell’Amministrazione è di dar corso in qualunque modo alle operazioni di apertura delle casseforti accompagnate dalla redazione di un puntuale verbale, al fine di dare ottemperanza a quanto recentemente deliberato dalla Commissione toponomastica ovvero alla reintitolazione di una sala di lettura all'interno dell'attuale sede della Biblioteca Comunale a Stanislao Fusco".
adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY