Al via il Fund Raising finalizzato alla raccolta di fondi per il recupero del patrimonio librario presso il Palazzo Vischi, già sede della Biblioteca di Trani.

Il progetto, denominato “Uno sguardo al futuro con l’occhio al passato” è stato promosso ed organizzato dalla Città di Trani

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, giovedì 14 marzo 2019

Al via il Fund Raising "Liberi libri" finalizzato alla raccolta di fondi per il recupero del patrimonio librario dimenticato presso il Palazzo Vischi, antica sede della Biblioteca di Trani. Il progetto, denominato “Uno sguardo al futuro con l’occhio al passato” è stato promosso ed organizzato dalla Città di Trani col sostegno di CEPELL (Centro per il libro e la lettura), dell’ANCI e della scuola di Roma di Fund-Raising.it e con la fattiva collaborazione del Liceo Classico, Linguistico e delle Scienze umane “F. De Sanctis”.

Attori di questa opera sono state le due docenti Angela di Gregorio e Antonella de Gennaro e il team di studenti (Letizia Todisco, Angela Raffaele, Maria Alva Cassanelli, Eleonora Matera, Giorgia Rizzo, Simona Marsano, Luna Anzelmo, Andrea De Troia, Nocola Di Corato) che ha lavorato alla realizzazione della campagna di lancio delle dell'evento. 

 Domenica 10 marzo tutti i cittadini sono stati invitati all'evento tenutosi presso la nuova sede della biblioteca "Giovanni Bovio" che ha visto gli studenti del Liceo "F. De Sanctis" all'opera per la realizzazione di un flash mob teso ad incuriosire e a rivelare il vero valore della lettura.

 
In seguito i convenuti hanno partecipato alla tavola rotonda presieduta dal sindaco Amedeo Bottaro , l'assessore Felice di Lernia , il dirigente scolastico del Liceo “F. De Sanctis” Grazia  Ruggiero, il presidente della scuola di fund-raising di Roma Massimo Coen Cagli, il responsabile nazionale Anci Vincenzo Santoro, tutti pronti ad evidenziare il valore dell'iniziativa che non deve essere compresa come un atto caritatevole ma una dimostrazione di legame con il proprio territorio. 

La Direttrice della Biblioteca, dott.ssa Daniela Pellegrino, affiancata da tutto lo staff della Bovio, ha promosso in modo tenace il progetto.
L'obiettivo è la raccolta di € 50.000, somma considerevole per recuperare un tesoro culturale in condizioni critiche a causa dello stato degradato in cui libri vertono, una cifra molto alta che si eusaurirebbe anche solo con il contributo di € 1 da parte di ogni cittadino.
 
 
 
Grazie alle prime donazioni effettuate dal Comune di Trani, da Exprivia e da Innerwheel di Trani è stato possibile recuperare all'incirca 490 libri, un piccolo passo, un dovere morale che ogni cittadino dovrebbe comprendere per far rivivere un pezzo di storia abbandonato senza alcuna ragione e motivo. 
 
 
Un ringraziamento speciale è rivolto a chi, credendo fortemente nel valore dell’iniziativa, ha contribuito alla realizzazione dei prodotti multimediali :  i volontari di "Trani soccorso" e Francesco Giorgino che ha “prestato” la sua voce dando incisività al messaggio promozionale di forte impatto.
 
 
adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY