Pta Trani: lavori terminati e progetti in corso

A cura di Redazione Infonews Trani, domenica 12 maggio 2019

 PTA TRANI: "Il lavoro che stiamo facendo per il Presidio territoriale di Trani non conosce soste - dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt - il futuro della sanità è infatti soprattutto nel territorio, perché l'ospedale deve essere il luogo dedicato alle acuzie e all'alta complessità chirurgica. Trani garantisce molto di più di quanto faceva prima, con medicina di precisione, grazie ad attività diagnostica di altissima definizione e qualità, con la nuova RMN, già operativa, mammografi digitali di alta fascia, ecografi nuovi, e tanto altro ancora. Sono terminati i lavori del parcheggio per gli utenti, ora finalmente dotati anche di posti per disabili: abbiamo risposto così alle numerose e giustissime istanze dei cittadini che ci chiedevano di riqualificare le aree di accoglienza. Inoltre, la Regione Puglia ha accolto l'istanza avanzata dalla Asl Bt per mantenere il laboratorio analisi che diventerà di riferimento per le prestazioni di patologia clinica dell’intero territorio. La hall d’ingresso è finalmente oggetto di lavori di ammodernamento, il day service chirurgico lavora con ritmi sempre più serrati, il day service oculistico dotato di Arc sterile è un punto di riferimento per tutta la Provincia, i lavori della dialisi sono in fase di aggiudicazione e entro luglio l’oncoematologia avrà una nuova allocazione, nelle more della ristrutturazione del reparto definitivo".

"Il Presidio Territoriale di Assistenza si completa con il Centro Polifunzionale Territoriale  (10 medici di medicina generale attivi per 12 ore al giorno) - continua Delle Donne - un punto di primo intervento, ambulatori di assistenza specialistica, guardia medica. Abbiamo anche deciso di assegnare una ulteriore ambulanza medicalizzata aggiuntiva h24 a supporto del punto di primo intervento che funziona tutti i giorni e h24. A tal proposito occorre anche evidenziare che non è stato tralasciato nemmeno l'aspetto della sicurezza attiva e passiva, con guardiania e telecamere attive h 24". 
“Il presidio ospedaliero ha lasciato il posto a un Pta all’avanguardia - conclude il Direttore Generale - un modello di assistenza integrata che garantisce qualità e continuità dell’assistenza". 
adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY