Polo Museale Trani, il reading teatrale con Anna e Rosanna Cancellieri

La conduttrice RAI: «È stata per noi un’esperienza affettiva perché abbiamo unito il nostro amore per la lettura»

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, martedì 11 giugno 2019

Si è svolto, domenica 9 giugno, nella cornice del Polo Museale di Trani, il reading teatrale con le autrici Anna e Rosanna Cancellieri, quest’ultima nota giornalista e conduttrice RAI. La Fondazione S.E.C.A. ha accolto le due cugine che hanno letto alcuni passaggi salienti dei loro tre libri: "La Casa delle Risposte”, vincitore del Premio Morselli 2018, "Il libro dei colori", che ha conquistato il premio Cibotto come “Migliore Opera Prima 2019” e "6 disegni a caccia di Avventure". Questi tre lavori editoriali, rivolti ad un pubblico variegato, sono pervasi di un universo fantastico fatto di personaggi e luoghi irreali intrecciato con alcune perle delle Neuroscienze e non solo.

Le letture si sono svolte in una calda e accogliente atmosfera dove i presenti hanno potuto dialogare con le autrici. «Abbiamo immaginato una presentazione che non fosse la solita ampollosa - ha detto Rosanna Cancellieri - ma quasi un reading, sia per dare ai presenti i concetti base dei libri, sia per veicolare emozioni».

La giornalista e conduttrice RAI è stata così protagonista di un’esperienza diversa risetto al suo ruolo per cui è conosciuta dal grande pubblico: «Questa esperienza come autrice - ha continuato la Cancellieri - mi ha liberato da quello che è il recinto stretto della notizia e dei fatti che accadono. Ho potuto così allargare la mia anima e cercare di comunicare qualcosa che non fosse immediatamente legato alla realtà e all’attualità».

Inoltre questo sodalizio tra le due autrici e cugine è nato da una passione in comune: «Scrivere un libro a quattro mani è divertentissimo perché c’è una piccola tempesta di idee e fantasie che si intrecciano. È stata per noi un’esperienza affettiva bella perché abbiamo unito le nostre emozioni e anche il nostro amore per la lettura e i libri che ci vedono unite da sempre, sin da piccole». A tal proposito, durante il reading teatrale non sono mancati momenti di riflessione sull’importanza della lettura per i giovani perché, oltre allo schermo dei cellulari, «i libri ci permettono di fare un’altra avventura e un altro viaggio».

Infine, Anna Cancellieri, insegnante, illustratrice e musicista, ha parlato del ruolo dei suoi studenti all’interno dei suoi lavori editoriali: «Sono esperienze che ho condiviso con i miei studenti e questa è stata la cosa più emozionante. Ho parlato di loro all’interno di un libro che, anche se non li identifica in maniera precisa, un po’ li contiene».

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY