Anna Maria Barresi (IiC):” dietro gli spot elettorali si nascondono le vendite dei beni di famiglia“

A cura di Redazione Infonews Trani, mercoledì 21 agosto 2019

Non avrei voluto scrivere un ulteriore comunicato nel bel mezzo della calura di Agosto, ma il dovere di rispettare il ruolo di Consigliere Comunale, conferitomi dai cittadini, che mi hanno concesso la loro fiducia, mi impone di aggiornare la Città sul modo in cui essa viene amministrata.

Sono trascorsi, solo, pochi giorni da quando ho constatato il lavoro, svolto con negligenza, della pitturazione delle ringhiere del nostro Lungomare di Colonna e più precisamente sulla salita per il Monastero di Colonna. Ho sottolineato che sono stati spesi soldi pubblici (circa 8.000 euro) per ottenere un pessimo lavoro, certamente non ci voleva né un architetto, né un ingegnere o un fabbro di lunga esperienza per capire che quell’obbrobrio, oltre che essere brutto alla vista, sarebbe durato poche settimane, infatti, la ruggine è tornata, prepotentemente, a ricoprire la ringhiera.

Purtroppo, anche qui, ho avuto ragione..… solo sulla durata del risultato sono stata smentita, infatti, avevo dato un tempo maggiore di resistenza, sono stata questa volta troppo generosa!

Allo stesso tempo, ho chiesto, al Dirigente dell’Ufficio Tecnico del settore LL.PP. ing. Puzziferri di contestare il lavoro e bloccare sia la liquidazione che i pagamenti.

Sindaco, ci veicoli i suoi spot elettorali in altro modo, se continua così rischiamo di peggiorare le situazioni, che non ha saputo ( o voluto) gestire in questi quattro anni, creando uno sperpero di denaro pubblico, che potrebbe servire per scopi, veramente, utili ed essenziali alla città. Anche per la pulizia delle strade, avete speso 3.600 euro, solo, per posizionare i cartelli che individuano le strade ed i divieti di sosta…  Ah! Se, solo, fosse stata eseguita, regolarmente in questi quattro anni, quanto ne avrebbe giovato la nostra Città e le tasche dei cittadini, ma vi rendete conto che state facendo più danno che bene, solo per assicurarvi un posto in pole position alle prossime amministrative!!

Sindaco, è chiara la corsa a recuperare il tempo perso in questi quattro anni, si evince dal suo articolo dove dichiara” PRIMA LO SPORT POI LE SPIAGGIE”, cosa vuole dire con questa citazione?

Quando ci sono stati due importanti bandi Regionali  per i finanziamenti, che riguardavano le strutture sportive comunali, il Comune di Trani non ha partecipato né al primo e né al secondo.

Ora, che vi svegliate da un lungo letargo, trovandovi in seria difficoltà, le tre aree fitness sul lungomare diventano, per voi, una boccata d’ossigeno, sperando che vi allunghi il respiro, ancora per pochi mesi. Le aree fitness vanno bene, ma anora meglio sarebbe stato non farsi scappare i finanziamenti per grandi progetti sull’impiantistica, sapendo che l’attuale parco sportivo della Città è irrecuperabile.

Sindaco, spero non ci delizi più con i suoi spot in salsa elettorale, dopo la notizia della vendita della sede Amiu spa di Via Barletta,  si rischia la vendita della Casa di Riposo o dei suoi appetibili terreni edificatori, dei Capannoni Ruggia con i suoi attigui terreni siti in C.so M.R.Imbriani o meglio ancora dell’ex Area Macello di Via Finanzieri appetibili forse per  la vicinanza con l’area della ex Distilleria.

Stia sereno, che tanto mancano appena 38 domeniche al voto!

Rag. Anna Maria Barresi Consigliera e componente dell’Ufficio di Presidenza. di “Italia in Comune    

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY