Congresso medico scientifico dal tema: “I disturbi dello spettro autistico: novità ed evidenze scientifiche”

L'evento si terrà il 27 e 28 marzo 2020, presso il Centro Congressi Lavinia Bianchi a Trani

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, venerdì 7 febbraio 2020

Si terrà il 27-28 marzo 2020, presso il Centro Congressi Lavinia Bianchi a Trani, il congresso medico scientifico “I disturbi dello spettro autistico: novità ed evidenze scientifiche” (alla ricerca di Alleanze virtuose per la tutela globale della persona), organizzato dalla Fondazione Pugliese per le Neurodiversità.

I D.S.A. sono un gruppo eterogeneo di disturbi del neurosviluppo, caratterizzati da difficoltà nell’interazione e nella comunicazione sociale, da interessi e attività limitati e da comportamenti ripetitivi. A livello internazionale, i D.S.A. vengono indicati come una condizione ad elevato impatto sociale e costo sanitario in riferimento a tutte le fasi di vita e a tutti gli ambiti di intervento. Recenti studi epidemiologici internazionali hanno riportato un incremento generalizzato della prevalenza dei D.S.A. (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità un bambino su 59 presenta un D.S.A., con una frequenza 4 volte più alta fra i maschi; secondo dati recenti diffusi dall’Osservatorio Nazionale Autismo dell’Istituto Superiore di Sanità un bambino su 77. In Italia si stima un impatto diretto su almeno 500.000 famiglie).

Il Congresso vuole fare il punto, in maniera interdisciplinare, sulle novità ed evidenze scientifiche in materia proponendo riflessioni per le diverse fasce di età e tenendo conto delle varie tipologie di soggetti con D.S.A., sempre nel massimo rispetto e centralità della persona. Mira a far acquisire e aggiornare le conoscenze scientifiche, metodologiche ed operative in merito agli strumenti di intervento sui soggetti con D.S.A. secondo le linee guida nazionali ed internazionali nonché la normativa nazionale e regionale. Vuole aprire un confronto costruttivo con le diverse realtà, istituzionali e del terzo settore, che si occupano del tema per tracciare una virtuosa linea di collaborazione al fine di affrontare, in concreto e con incisività, le complessità che comporta la condizione per chi la vive direttamente, per le famiglie, la scuola, il mondo del lavoro, gli attori istituzionali a vari livelli, la società tutta.

«Il Congresso - dichiara l’avv. Francesco Bruno, presidente della Fondazione Pugliese per le Neurodiversità - costituisce un importante strumento di conoscenza e informazione sui temi di stretta attualità alla luce delle novità in materia di disturbi dello spettro autistico. Saranno presenti i maggiori esperti in campo nazionale e internazionale. L’interesse scientifico è alto come testimoniato dai patrocini e dalle istituzioni universitarie coinvolte. Abbiamo pensato anche ad una platea di uditori (massimo 100) che seguirà i lavori dei professionisti del settore (Massimo 150) in una sala distinta e su maxi schermo proprio per diffondere il più possibile le informazioni scientifiche in materia. Il Congresso costituisce una opportunità per il nostro territorio e la sua organizzazione, con tutti gli sforzi che comporta, rafforza l’azione della Fondazione, cui importanti segmenti della comunità scientifica guardano con interesse e favore nell’ottica di creare alleanze virtuose per la tutela globale della persona. Per noi umanità e inclusione continuano ad essere le stelle polari della nostra attività».             

Di seguito il programma ed i relatori

Venerdì 27 marzo

 

09,15     Registrazione partecipanti

09,30    Apertura del Congresso e Saluti Autorità

10,00     I segni precoci nei D.S.A.

                Paola VISCONTI neuropsichiatra infantile responsabile centro ASDIRCCS Istituto delle Scienze  Neurologiche, Bologna

 

10,50     Coffee Break

 

11,20     I D.S.A. nelle varie fasi dell’età evolutiva

                Lucia MARGARI docente di neuropsichiatria infantile Università degli Studi “A. Moro” Bari – dirigente U.O. Universitaria di N.P.I.A. – A.O.U.C. Policlinico Bari

12,10     I disturbi dello spettro autistico nel giovane e nell’adulto

                Francesco MARGARI – docente di psichiatria Università degli Studi di Bari A. Moro – Dirigente U.O. Universitaria di Psichiatria del Policlinico di Bari

13,00     discussione

 

13,30   Lunch

 

14,30     Le comorbidità psichiatriche nei D.S.A. adolescenti e adulti

                Luigi MAZZONE neuropsichiatra infantile (Direttore Scientifico del Congresso) Coordinatore Gruppo Autismo dell’Unità Operativa Complessa di N.P.I. del Policlinico Universitario di Tor Vergata – Roma

 

15,20    Genetica e D.S.A.

                Fiorella GURRIERI docente di genetica medica presso il Campus Bio-Medico di Roma Università Cattolica del Sacro Cuore – Dirigente U.O.C. Genetica Medica Policlinico Universitario Gemelli – ROMA

 

16,10     Coffee Break

 

16,20    Disturbi intestinali e D.S.A.

                Federico BALZOLA Dirigente medico Gruppo di Studio Patologie Intestinali e Autismo Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino

 

17,30     Sessualità e D.S.A. negli adolescenti e adulti

                Giulia GIOVAGNOLI Centro Aita – Roma

18.20    Discussione

18.50    chiusura della giornata

 

Sabato 28 marzo

 

09,30     Workshop: Realtà a confronto – Alleanze possibili:

              Modera: Micaela ABBINANTE Responsabile Informazione e Comunicazione Asl BT

 

                Organizzazione dei servizi ed esperienze locali

                Dipartimento Salute Mentale ASL BAT – CAT

 

                Interventi e integrazioni del Terzo Settore nelle diverse fasi di vita: il lavoro e la mission della                 Fondazione

                Fondazione Pugliese Neurodiversità

 

10,45     Coffee Break

 

11,15    Trattamento farmacologico in adolescenti e adulti con D.S.A.: integrare l’intervento farmacologico     nella prospettiva della QdV

                Giuseppe CHIODELLI psichiatra Direttore Unità Operativa Medica del Dipartimento Disabilità di Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro (CR)

 

12,05     Parent training - ACT (Acceptance and Commitment Training) e D.S.A. Genitorialità come valore           nelle relazioni

                Laura ALZANI Analista del comportamento Coordinatrice Ambulatorio minori Fondazione Sospiro (CR)

 

12,55   Discussione

 

13,30     Chiusura lavori e consegna questionario ECM

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY