Coronavirus, mascherine Made in Trani. Andrea Catino:"inziativa di giovani imprenditori tranesi"

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, domenica 22 marzo 2020

 “Anche Trani avrà la sua produzione di mascherine; una parte del settore industriale tranese, fortemente improntato al settore tessile - calzaturiero, ha infatti tutte le caratteristiche per essere riconvertito per la produzione di dispositivi di produzione individuale, come le mascherine cosiddette “chirurgiche” che ad oggi risultano molto difficili da reperire data la mancanza di una produzione nazionale”. Lo riporta la Gazzetta del Mezzogiorno. “Proprio da questa necessità – aggiunge il quotidiano nell’articolo a firma della giornalista Lucia De Mari - è nata l’idea di alcuni imprenditori tranesi che sono già in contatto con il Politecnico di Bari per la realizzazione di Dpi che rispettino tutti i più alti standard di qualità”.

 “L’idea - ha spiegato il portavoce del gruppo dei giovani imprenditori Andrea Catino - è quella di rendere la città di Trani indipendente per l’approvvigionamento di mascherine, sostenendo l’industria tranese che negli ultimi anni ha sofferto molto ed ha ridotto le proprie produzioni ma che ha un know how eccezionale, acquisito in anni di produzione di altissimo livello; così avremo la possibilità di creare indotto per le aziende tranesi che già hanno una struttura idonea alla produzione di materiale tessile e provare a contenere quelli che saranno gli effetti economici di questa emergenza sul nostro territorio. Vogliamo tutelare l’industria tranese e la salute dei cittadini, affinché sempre meno persone restino sprovviste di dispositivi di protezione individuale. In una prima fase provvederemo alla produzione in house delle mascherine per poi affiancare nel lungo periodo una produzione decentralizzata, sfruttando anche meccanismi di smart-working industriale per aumentare gradualmente la produzione e tutelare la sicurezza dei dipendenti delle aziende”.

 Per questo hanno creato una pagina Facebook “Mascherine di Puglia” dove in una prima fase “segnaleremo – dice Catino - i rivenditori delle nostre mascherine, affinché possano essere facilmente reperibili da tutti. In una seconda fase, quando la produzione sarà a regime, chiunque potrà liberamente ordinare le nostre mascherine direttamente dalla nostra pagina social restando comodamente a casa. Durante la prossima settimana, finito l’iter di progettazione e certificazione con l’Istituto Superiore di Sanità e con il Politecnico di Bari, che ringraziamo per la disponibilità, verrà avviata la produzione e la distribuzione in città delle mascherine, auspicandoci anche la collaborazione di altri imprenditori e delle Istituzioni locali." 

L'industria – conclude l’articolo - è la Sinbi srl, e le prime mascherine verranno donate alle Forze dell'ordine, per informazioni si può scrivere a mascherinedipuglia@gmail.com

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY