La Caritas di Trani e sempre vicina ai poveri anche nell’emergenza coronavirus

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, domenica 22 marzo 2020

Il testo di una nota di Don Raffaele Sarno, Direttore della Caritas diocesana:

«L’invito di Caritas Italiana affinché non venisse meno nelle comunità la dimensione della Carità ha animato il lavoro silenzioso dei volontari della Caritas di Trani .

Come nelle altre città della nostra Arcidiocesi, i servizi più importanti, legati alla sopravvivenza e soddisfacimento dei bisogni primari, non sono stati sospesi ( se non per le procedure di disinfestazione), ma garantiti ai nostri fratelli fragili, sempre in ottemperanza a quanto disposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla stessa CEI e dal nostro pastore don Leonardo, riguardo  a norme di sicurezza, distanze ed ausili di protezione: il servizio mensa, che continua a dispensare, come del resto avviene tutti i giorni dell’anno, un pasto caldo a pranzo ( grazie ai contenitori monouso offerti dall’amministrazione comunale); i singoli centri d’ascolto delle parrocchie, che continuano a distribuire aiuti alle tante famiglie bisognose della nostra città; il dormitorio, gestito dal Centro Jobel, sempre aperto per  accogliere i senza fissa dimora ( secondo tempi e norme legate allo stato di emergenza che il nostro Paese sta coraggiosamente vivendo); la presenza all’interno della Casa Circondariale, soprattutto a favore dei detenuti che non hanno il supporto delle proprie famiglie.

Un pensiero grato va a tutti i volontari, sia della caritas che di altre organizzazioni, che in questi giorni difficili non cessano di testimoniare, con coraggio e abnegazione, la loro solidarietà e la propria vicinanza, ai poveri della nostra città».

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY