L’emergenza Coronavirus colpisce anche la pallavolo: cala il sipario sulla stagione 2019/2020

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, giovedì 9 aprile 2020

Si conclude anticipatamente l’annata sportiva dell’Adriatica Volley Trani

L’emergenza Coronavirus colpisce anche la pallavolo. La Federvolley, dopo un’attenta e approfondita riflessione sulla perdurante situazione emergenziale legata alla pandemia, ha decretato la «conclusione definitiva di tutti i campionati pallavolistici di ogni serie e categoria».

Nessuna assegnazione di scudetti, promozioni e retrocessioni: questa l’ulteriore decisione stabilita dal provvedimento. Oltretutto, «per permettere agli atleti potenzialmente coinvolti quest’anno di proseguire l’attività giovanile», i campionati giovanili, nella prossima stagione, si svolgeranno con categorie di annate dispari: Under 13, Under 15, Under 17, Under 19 maschili e femminili.

Quanto stabilito colpisce inevitabilmente anche la società pallavolistica Adriatica Trani, con tutti i campionati a cui ha aderito conclusisi anticipatamente. Stop anche per la prima esperienza della società tranese in serie B2, disputata con la Lavinia Group Volley Trani.

«Ponderata» la decisione presa dalla Federazione Italiana Pallavolo, secondo il presidente del team biancazzurro, Mimmo Cosentino. «Si attendevano le decisioni del Ministero della Salute, che non riusciva a dare una data certa per la ripresa di tutte le attività. La decisione è giusta: le atlete non posso rimanere troppo tempo ferme», ha aggiunto.

«È stata una stagione straordinaria, sotto tutti gli aspetti», il commento del presidente. «Abbiamo ottenuto degli ottimi risultati, con un sesto posto allo stop della classifica in serie B2. Per noi si tratta di un traguardo del tutto inaspettato».

La Federvolley tiene a ribadire che «il senso di responsabilità deve necessariamente essere alla base di ogni azione intrapresa in questi giorni e già da domani lavorerà per programmare al meglio la prossima stagione sportiva».

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY