Canosa di Puglia, mercato a 5stelle. Associazioni di categoria soddisfatte.

Savino Montaruli (casambulanti): “il tavolo tecnico permanente del sindaco Morra ha funzionato. Barletta e Trani imparino a gestire i rapporti sindacali ed escano allo scoperto”

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, venerdì 22 maggio 2020

Un lavoro certosino, accurato, costante e professionale quello che ha messo insieme le Primarie Associazioni di Categoria CASAMBULANTI, UNIBAT, CONFCOMMERCIO, FIVA, CONFESERCENTI, ANVA, FEDRCOMMERCIO, CNA, UNIONECOMMERCIO e ANA, riunite attorno al Tavolo Tecnico Permanente voluto e presieduto dal Sindaco di Canosa di Puglia, Roberto Morra.

Un percorso virtuoso, uno schiaffo alle approssimazioni dei colleghi di Barletta e di Trani che, al contrario, restano chiusi nelle loro nicchie di connivenze che tanti danni stanno procurando alle Imprese che ancora vedono, illegittimamente, sospese le proprie attività mercatali, nonostante in via libera del Governo dal 18 maggio scorso.

Un mercato a 5Stelle quello tenutosi giovedì 21 maggio a Canosa di Puglia, il primo dei dieci comuni della Provincia Bat a riavviare le attività mentre addirittura altri comuni ne decretano la chiusura forzata per altre settimane.

Savino Montaruli, componente del tavolo Tecnico Permanente in rapprsentanza di Unibat e CasAmbulanti ha dichiarato: “operazioni di vendita scolte in sicurezza e nel rispetto delle prescrizioni regionali e ministeriali. Canosa di Puglia dimostra la voglia di fare e di salvaguardare il Diritto al Lavoro, contemperandolo con quello alla Salute. Uno schiaffo a tutto coloro che restano dormienti a guardare ed aperdere tempo prezioso in elucubrazioni mentali. Ragionamento differente per quanto riguarda i volumi di vendita assolutamente insoddisfacenti. Proprio per questo la prossima settimana ci sarà la Manifestazione regionale alla Regione Puglia di CasAmbulanti per le richieste sul Tavolo regionale che attendono risposte”.

Savino Montaruli - Casambulanti 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY