Persone in condizione di gravissima disabilità e non autosufficienza: pubblicato avviso della regione per il contributo straordinario

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, sabato 23 maggio 2020

È stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, l’avviso regionale finalizzato a concedere un contributo straordinario, in ragione dell’emergenza Covid-19, a persone residenti in Puglia in condizione di gravissima non autosufficienza, assistiti presso il proprio domicilio, per i quali intervenga un care giver familiare o altre figure professionali da cui gli stessi dipendono in modo vitale.

Questo avviso dà attuazione a una deliberazione di qualche giorno fa con cui il Governo regionale ha stanziato risorse per 41,5 milioni di euro, una somma sufficiente a coprire le necessità di una vasta platea di potenziali beneficiari, stimata in circa 7.400 persone, che comprende sia coloro che, pur avendone i requisiti, non hanno potuto accedere negli scorsi anni alla misura dell’assegno di cura (a causa dell’esaurimento delle risorse), sia ulteriori nuovi soggetti in condizioni di disabilità gravissima.

 CHI PUÒ RICHIEDERE IL CONTRIBUTO
Possono proporre domanda le persone
in possesso del requisito della condizione di gravissima non autosufficienza ai sensi del Decreto interministeriale del 26 settembre 2016 (v. immagini 2 e 3);
residenti in Puglia almeno dal 1° gennaio 2020.

IMPORTO DEL CONTRIBUTO
800 euro mensili dal 1° gennaio al 31 luglio 2020, sino a un massimo di 5.600 euro.
Nel caso in cui una delle condizioni di non autosufficienza gravissima sia insorta e accertata tra il 1° gennaio 2020 e il momento della presentazione della domanda, il computo delle mensilità maturate e degli importi del beneficio concesso decorrerà dalla data della diagnosi fino al 31 luglio 2020.
I beneficiari della misura regionale del RED 3.0 “Care Giver”, avranno diritto solo alla differenza sull’ammontare totale del beneficio.
Il contributo straordinario è incompatibile con gli incentivi relativi ai “Progetti di vita indipendente” e ai progetti del “Dopo di noi”.

DOMANDA
Le domande dovranno essere compilate e inviate esclusivamente e a pena di esclusione utilizzando la piattaforma on line dedicata (da qui: bandi.pugliasociale.regione.puglia.it) da parte dei nuclei familiari dei pazienti aventi diritto, utilizzando il modello allegato al bando. Il modulo di domanda da compilare verrà proposto direttamente dal sistema telematico.

SCADENZE
Per non sovraccaricare il sistema informatico e velocizzare la procedura di invio e ricezione delle domande i termini sono distinti in base alla tipologia dei richiedenti:
chi è già in possesso di un “codice famiglia”, la cui condizione di gravissima non autosufficienza è stata già accertata nell’ambito di analoghe procedure sulla predetta piattaforma, dovrà presentare la domanda dalle ore 14 del 27 maggio alle ore 14 del 26 giugno 2020;
chi non è ancora in possesso del “codice famiglia” potrà presentare domanda con modalità a sportello a partire dalle ore 14 del 9 giugno alle ore 14 del 9 luglio 2020.

La piattaforma sarà accessibile per la registrazione e certificazione di nuove credenziali, generazione “codice famiglia” o per il recupero di quelle utilizzate per precedenti procedure dalle ore 14 di domani, 22 maggio.

 VALUTAZIONE DELLE DOMANDE ED EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO
Le istanze saranno esaminate dalle ASL pugliesi che, accertato il diritto, provvederanno a liquidare direttamente il contributo ai beneficiari in due tranche: la prima per il periodo sino al 30 aprile e la seconda per le ultime tre mensilità.

Tutti i dettagli nell’avviso disponibile dal seguente link.

 

 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY