Trani lotta al degrado con il daspo urbano. Sì alla modifica del regolamento di Polizia Urbana

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, giovedì 28 maggio 2020

Il Consiglio comunale di Trani ha approvato le modifiche al regolamento di Polizia Urbana prevedendo le aree dove poter applicare il cosiddetto daspo urbano.

Nelle modifiche apportate al regolamento (proposta approvata con 25 voti favorevoli e nessun contrario) sono state ricomprese tutte le strade e i luoghi in cui si potranno applicare le più recenti norme per il contrasto al degrado tra cui l’allontanamento dal luogo ove è stato commesso il fatto.

Potrà incappare nel daspo urbano chiunque ponga in essere condotte atte ad impedire la accessibilità e la fruizione di aree strategiche della città, la fruizione dei parcheggi e di altre aree di sosta dei veicoli. In particolare, le aree individuate nel provvedimento sono quelle di maggior interesse storico, culturale e turistico della città: piazza Plebiscito, piazza Tiepolo, piazza Sedile S. Marco, piazza Trieste, molo Santa Lucia, largo Angelo Pastore, piazza Re Manfredi, piazza Duomo, piazza Sacra Regia Udienza, piazzale Marinai d’Italia, piazzale di Colonna, via Tiepolo, via Statuti Marittimi, via Supportico la Conca, via Banchina al Porto, via Lionelli, via Po, via Grado, via Aquileia e lungomare Cristoforo Colombo.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY