Mercato di Trani, il tavolo tecnico si riunirà venerdì mattina per decidere.

Savino Montaruli (Unipuglia – Casambulanti): “il sindaco Bottaro ha voluto coordinare personalmente i lavori del tavolo che deve decidere le sorti del mercato del martedì”

A cura di Vittorio Cassinesi Trani, giovedì 18 giugno 2020

Il Sindaco della città di Trani. avv. Amedeo Bottaro, ha voluto coordinare personalmente il Tavolo Tecnico comunale che deciderà le sorti del mercato settimanale di Trani. Proprio per assolvere a tale delicato ruolo il Sindaco ha formalizzato l’incontro previsto per giovedì 18 giugno alle ore 15.30, posticipandolo a venerdì 19 giugno alle ore 8,30, nella Sala Giunta del comune.

Invitati i Rappresentanti delle Associazioni di Categoria delle Piccole Imprese quindi UniPuglia, CasAmbulanti, Confcommercio, Fiva, Confesercenti, Federcommercio, Anva, Ana e CNA, l’incontro di venerdì ripartirà dagli esiti delle verifiche che il comune si era impegnato ad effettuare tramite il Dirigente presente all’incontro di lunedì scorso arch. Francesco Gianferrini. Una verifica che prende vita dalle osservazioni contenute nella lunghissima relazione del Presidente Montaruli durante l’incontro istituzionale di lunedì scorso. Una ferma e decisa volontà dunque di far ripartire immediatamente l’attività mercatale sospesa. Una volontà unanime espressa ora anche dai rappresentanti delle altre Associazioni convocate al Tavolo Tecnico. Si va dunque verso una nuova Intesa condivisa che metta al centro proprio questa nuova visione rappresentata dalla ripartenza immediata del mercato del martedì.

Soddisfatto il Presidente Savino Montaruli che ha dichiarato: “quello di venerdì mattina sarà il momento non solo di riaffermare il diritto alla ripartenza unitaria del mercato del martedì ma il consolidamento di un cammino verso la nuova prospettiva della riqualificazione del tradizionale mercato in un contesto nuovo rappresentato dalla nuova area e dalle procedure burocratiche obbligatorie e necessarie che dovranno essere attuate per garantire i Diritti acquisiti dai concessionari di posteggio. Un percorso lungo che sono certo l’Assessora Marina Nenna vorrà prendere in carico in un contesto nuovo e rinnovato che vede necessariamente nel concetto di concertazione unitaria quell’elemento finora mancante che darà Valore a questo cammino che noi, come Associazioni della Rappresentanza reale, faremo con il nostro riconosciuto spirito di servizio, lontani da quanti, invece, nel nome di una rappresentanza che non hanno e che millantano, beneficiano di ingenti prebende pubbliche e di privilegi immeritati ma riconosciuti loro per il sol fatto di essere maggiormente rappresentativi ma soltanto sulla carta. In un Paese Civile e incorruttibile tutto questo non sarebbe mai accaduto” – ha concluso il leader sindacale andriese.

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY