"La riconferma di Vendola è il giudizio politico positivo della comunità pugliese".

Così commenta il dopo voto il coordinatore PD Gaetano Attivissimo.

A cura di Redazione Trani, giovedì 1 aprile 2010

La riconferma alla guida della regione Puglia del governatore uscente Nichi Vendola sanziona, in modo inequivocabile, il giudizio politico positivo della comunità pugliese sulla gestione del bene pubblico nel quinquennio di amministrazione del centrosinistra.

 Per questo motivo noi del Partito democratico  crediamo che, anche, il nuovo governo regionale guidato da Vendola saprà interpretare le attese delle donne e degli uomini pugliesi e garantire in primo luogo quella coesione sociale per cui  i cittadini “ condividono un sentimento d’appartenenza ed inclusione, partecipano attivamente agli affari pubblici, riconoscono e tollerano le differenze, godono di una relativa equità nell’accesso ai beni e servizi pubblici e nella distribuzione del reddito e della ricchezza”.

Siamo convinti che i nostri tre Consiglieri regionali  Cozzoli, Caracciolo, Mennea, eletti   in un contesto politico irto di difficoltà determinate da fuoriuscite e da tradimenti dell’ultima ora, sapranno sostenere questo disegno riformista e garantire a tutto il territorio della nuova provincia Bat una rappresentanza adeguata nel Consiglio.

     Un’ultima annotazione va fatta in merito ai dati elettorali cittadini: anche il nostro partito beneficia di una inversione di tendenza rispetto alle provinciali del 2009 e conosce un significativo incremento, pur non avendo presentato un suo candidato locale.

Il consenso dei cittadini in verità si riversa sull’intero arco delle forze di centrosinistra e inizia ad allontanarsi da quel centro destra che governa la città senza la capacità di incidere concretamente sulle questioni più rilevanti: occupazione, ambiente, qualità della vita.

Noi del Pd riteniamo che il tavolo del confronto in atto tra tutte le forze di centrosinistra presenti nel Consiglio comunale e non cominci a dare qualche risultato, per questo occorre rafforzare   la ricerca di soluzioni che consentano di mettere in campo una coalizione che non sia una sommatoria di sigle smaniose di una propria visibilità, ma un soggetto politico nuovo nelle idee e negli uomini che debbono portarle a compimento.


Il Coordinatore Cittadino

Gaetano Attivissimo

 

adv

BE SOCIAL

VIDEO GALLERY